Convitto

AGGIORNAMENTO 23 ottobre - sulla riammissione a scuola e autocertificazione per quarantena

Disponibile la autocertificazione!

Sentita la ASL di Arezzo, chiarisco che:
dopo 14 giorni e in assenza di sintomi, secondo le nuove normative, la quarantena si può dire conclusa anche in assenza del risultato del tampone.
Naturalmente il rientro può avvenire solo dopo l’invio di autocertificazione (firma dei genitori se studenti minorenni, VEDI IN ALLEGATO) nella quale di dichiara, sotto la propria responsabilità, quanto sopra indicato sopra. Nel caso ci fossero esiti del tampone, si prega di inviare attraverso il solito mezzo. Meglio ancora la presenza di un certificato medico di ASL o medico, nel qual caso NON serve l’autocertificazione.
Scrivere a:
segreteria@convittonazionalearezzo.it
almeno 24 ore prima del rientro (se il rientro è previsto per il martedì, entro il lunedì alle ore 8.00 deve essere inviato il certificato. Se il rientro è previsto per il lunedì, il certificato va inviato entro il venerdì)

Chi è in quarantena, è tenuto obbligatoriamente a seguire le lezioni a distanza. Ricordo che essere in quarantena vuol dire NON poter uscire di casa mai.

La riammissione scolastica è genericamente regolata dal Decreto Presidente della Repubblica 22/12/1967 n. 1518 “Regolamento per l’applicazione del Titolo III del D.P.R. 11/12/1961 n.264 relativo ai servizi di medicina scolastica.” che all’art 42 così recita: “…L’alunno che sia rimasto assente per malattia dalla scuola per più di cinque giorni, può esservi riammesso soltanto … dietro presentazione alla direzione della scuola o dell’istituto di una dichiarazione del medico curante…”.
E’ quindi chiaro che:
1. il periodo di assenza minimo per cui è richiesta la certificazione di riammissione è di 6 giorni: “assenza per malattia per più di cinque giorni” significa infatti che la riammissione al 6° giorno non necessita del certificato medico, che occorre invece in caso di riammissione al 7° giorno od oltre dall’inizio della malattia
2. la certificazione è richiesta solo in caso di malattia
3. altre assenze (vacanze o altro) non necessitano di certificazione al momento della
riammissione.
Nel conteggio dei giorni vanno compresi anche i giorni festivi e prefestivi quando l’assenza sia iniziata prima.
Per le assenze “programmate” dalla scuola (es. vacanze pasquali) o dal genitore (es. settimana bianca, vacanza, gita, motivi familiari) e comunicate preventivamente alla scuola, non occorre al rientro alcun certificato medico.
Per le assenze “non programmate” e per più di cinque giorni, è sufficiente l’autocertificazione che attesti che l’assenza non era dovuta a cause mediche.

nb. nella autocertificazione presente sul sito inserita in data 25 settembre la frase:
qualora il proprio figlio/figlia sia assente da scuola fino a 4 giorni, nell’atto stesso della firma della giustificazione attraverso il registro elettronico,….
va intesa fino a 5 giorni compresi sabato o domenica.

| Categorie: | Autore: Prof. Luciano Tagliaferri |

« precedente successivo »